Bere acqua del rubinetto è pericoloso?

L’acqua che ogni giorno noi tutti beviamo,  può in alcuni, fortunatamente rari casi, rivelarsi veicolo di contaminazione di microrganismi indesiderati o di sostanze chimiche pericolose.

Il rischio associato al consumo di acqua non potabile è direttamente proporzionale all’affidabilità della fonte. L’acqua non trattata proveniente da fonti superficiali quali fiumi e canali, contiene spesso parassiti e patogeni che possono causare diarrea, febbre tifoidea o dissenteria.

L’acqua piovana raccolta in contenitori puliti è sicura fintanto che i recipienti vengono protetti dalla contaminazione ad opera di uccelli o altri animali.

acqua del rubinetto È necessario utilizzare acqua sicura per :
Lavare frutta e ortaggi destinati al consumo a crudo;
La preparazione di alimenti dove l’acqua diventa un vero e proprio ingrediente ( ad esempio le salamoie per conserve domestiche, gelati, ecc…)
La preparazione di bibite;
La produzione di ghiaccio;
La pulizia di utensili da cucina, stoviglie e piani di lavoro;
Lavare le mani

La bollitura, la clorazione ed il filtraggio sono metodi efficaci per inattivare microrganismi patogeni, ma di solito non sono in grado di rimuovere sostanze chimiche nocive.

Per disinfettare l’acqua la si può portare ad ebollizione, oppure sanificarla chimicamente aggiungendo 10 gocce di clorossidante elettrolitico (spesso sotto forma di Ipoclorito di Sodio in soluzione all’1%) in 1 litro d’acqua (è sempre necessario diluire la soluzione secondo le corrette modalità indicate sull’etichetta dei principali prodotti commerciali) o tramite appositi filtri trattenendo fisicamente i patogeni.

In quasi tutto il mondo gli enti pubblici eroganti sono responsabili della potabilità chimica e microbiologica dell’acqua , con controlli molto severi. Tante volte però ci si dimentica che tra le condutture pubbliche ed il rubinetto di casa si interpongono tubazioni private e vasche d’accumulo.

La loro gestione e manutenzione non deve essere trascurata. Spesso le vasche sono situate in garage, sottotetti, scantinati ecc…. posti bui, umidi e molto impolverati.

Praticamente i migliori ricoveri per insetti e animali infestanti di ogni genere…insetti, roditori, e uccelli che con le loro deiezioni possono pericolosamente contaminare le riserve d’acqua quando non sono adeguatamente protette.

Author: Ricettario Italiano

Share This Post On