Le verdure per le Insalatone

Le verdure per prepare le classiche Insalatone, vanno conservate in frigo negli appositi scomparti protetti separando i vegetali dagli altri alimenti, soprattutto da prodotti come carne, pesce crudi e uova sfuse. La temperatura di conservazione non deve essere eccessivamente bassa (tra i 6° e i 10°C).

Temperature troppo rigide rischierebbero di rovinare il prodotto causando avvizzimenti e bruciature da freddo. La separazione deve poi continuare anche nella preparazione in cucina, evitando di porre in essere percorsi che diano contaminazioni crociate (es. utilizzare uno stesso tagliere per l’appoggio di alimenti carnei crudi o cotti dopo la mondatura e toelettatura delle verdure sulla stessa superficie).

Provvedere prima del consumo ad un accurato lavaggio con acqua potabile corrente separando e risciacquando singolarmente tutte le foglie. Non è difficile riscontrare batteri come Listeria M. o Salmonella sulle verdure crude. Non di rado questi batteri arrivano sugli ortaggi con acque di irrigazione contaminate.

Un lavaggio quindi con sostanze battericide, quali la categoria dei cloro attivi, può migliorare lo standard qualitativo. Capita spesso di discutere circa l’utilità di lavaggi delle verdure con Bicarbonato di Sodio al fine di eliminare i batteri sulla superficie degli ortaggi e della frutta. Il bicarbonato può fungere da detergente ma non da sanificante.

L’innalzamento del pH causato, che dipende comunque dalla quantità di bicarbonato utilizzato, provoca una riduzione della tensione superficiale facilitando la rimozione di residui terrosi o fecali presenti spesso su questi prodotti vegetali. Tutto questo è un bene ma non è abbastanza.

Quindi non è una sostanza battericida ma soltanto un detergente naturale che facilita la rimozione dello sporco; non è in grado di sanificare un ortaggio contaminato.

Commenta anche tu

commenti

Author: Ricettario Italiano

Share This Post On